E-commerce: 4 passi per ottenere il successo… in un click!

Per aprire un e-commerce bastano un sito internet e un magazzino? No, servono anche i clienti!

aprire un e-commerce in 4 mosse

1. Analisi di mercato preliminari

 

I vantaggi dell’e-commerce rispetto ai negozi tradizionali sono evidenti a tutti: un grande risparmio sull’affitto degli spazi e nell’impiego di personale, nessun limite di orario e di luogo: chiunque può acquistare in qualunque momento anche dal proprio telefono.

Scelto il prodotto o servizio che si vuole proporre è necessario però fare un’attenta e completa analisi del mercato, che non è molto diversa da quella che fareste per aprire la vostra vetrina in una grande città:

Quali sono le grandi tendenze del mercato nel settore che ho scelto, che volume di vendita rappresenta?

Se state pensando di aprire un negozio di macchine da scrivere meccaniche è il genere di domanda che può salvarvi la vita.

Chi saranno i miei clienti? Cosa cercano? Dove lo comprano abitualmente?

Questa domanda vi aiuta a capire come invogliare il vostro target a comprare online. Per esempio, se volete vendere prodotti per bambini alle mamme il valore aggiunto del vostro e-commerce saranno il risparmio di tempo e la comodità di ricevere a casa propria la merce.

I concorrenti: quanti sono? Dove si trovano (online o offline)? Quali sono le loro qualità? E quali i difetti?

Un’analisi attenta e obiettiva della concorrenza vi aiuta a trovare il vostro posto nel mercato. Non sempre l’obiettivo è essere il migliore di tutti: se la qualità del vostro concorrente è la tradizione, il fatto di avere ereditato dal nonno un negozio che è un punto di riferimento per una città, allora potrete proporvi come innovatori e portatori di novità.

Dalle risposte date a queste tre domande è possibile capire dove posizionare la propria offerta e come scegliere i prodotti da inserire in catalogo. Dipende dal vostro posizionamento anche quanto dovrete differenziare ed ampliare l’offerta.

 

E-commerce responsive per un’esperienza di navigazione piacevole e intuitiva

Ogni visitatore arriva sul vostro sito con diversi propositi: vuole vedere una panoramica della merce o sta cercando un prodotto specifico? Vuole comprare o solo cercare informazioni? Compra solo articoli in offerta? Sta cercando un’idea per un regalo?

Il design – ovvero la progettazione – della struttura del sito deve essere in grado di rispondere a ciascuna di queste esigenze facendo sentire il visitatore soddisfatto delle informazioni che riesce a trovare e convincendolo, in questo modo, a soffermarsi nel nostro e-commerce il tempo necessario per rendersi conto dell’opportunità d’acquisto che propone.

L’accessibilit e la fluidità di lettura e navigazione devono essere garantite in ogni situazione: se il nostro futuro cliente si sta connettendo da una lenta rete mobile deve poter utilizzare il menù da un piccolo schermo touch e caricare velocemente le informazioni che cerca. Diversamente una connessione da PC con grande schermo deve dare la possibilità di apprezzare una grafica dinamica e immagini d’effetto, per surfare tra le categorie con un click del mouse.

 

Seo – search engine optimization

I motori di ricerca vengono utilizzati quotidianamente dagli utenti per cercare informazioni specifiche e ancora di più per comparare i prodotti prima dell’acquisto. Per un e-commerce quindi essere posizionato bene nell’elenco (SERP) di risposte fornite da Google & Co rappresenta un’ottima opportunità di incrementare le visite e le vendite.

 

Marketing e pubblicità online

Il percorso di acquisto online è molto diverso nei vari settori ma gli strumenti di monitoraggio ci permettono di raccogliere dati precisi sul comportamento dei clienti degli e-commerce. È lo stesso Google a rendere noto che il 47% delle entrate derivate da vendite online avvengono all’interno di processi decisionali che durano più di un giorno.

Per fare in modo che il nostro e-commerce corrisponda alle esigenze dei potenziali clienti possiamo schematizzare il loro comportamento online in 4 fasi:

il processo decisionale del cliente e-commerce

Consapevolezza (Awareness)

Il cliente scopre che i nostri prodotti esistono, e che potrebbero rispondere ad un suo bisogno. Per intercettare il cliente in questa fase possiamo usare delle tecniche SEO oppure delle pubblicità adWords o display all’inerno di altri siti. Anche la presenza sui social può essere vincente per far conoscere il brand e i prodotti e creare un senso di familiarità, che porta alla fiducia. Tutte queste comunicazioni possono essere indirizzate a chi cerca il prodotto (ad esempio a tutti quelli che cercano “guinzaglio per gatti”) oppure a chi esprime una richiesta o un problema ma non sa come risolverlo (come porto a spasso il gatto?) o ancora interagendo con le community online (forum degli amici dei mici).

Considerazione (Consideration)

Nel momento in cui il cliente decide che potrebbe acquistare un prodotto si muoverà alla ricerca delle opzioni d’acquisto: prezzi, condizioni di vendita, confronto dei modelli, negozi off e online. In questa fase è importante comunicare il valore aggiunto dato dal fare l’acquisto proprio nel nostro e-commerce (risparmio, esclusività, velocità). Se il prezzo è concorrenziale per vincere in questa fase possono essere molto utili i comparatori di prezzo online.

 Intenzione (Intent)

Finalmente, il cliente ha deciso di acquistare un prodotto: il nostro compito ora è di rendere il passaggio da intenzione a decisione semplice, rapido e piacevole. Il design del sito, le procedure di pagamento, la sicurezza delle transazioni, le condizioni di vendita: tutti questi fattori possono rendere l’acquisto online in un e-commerce un gesto naturale come quello di pagare un caffè.

 

Aprire un e-commerce… in un click!

Analisi di mercato, creazione del sito, ottimizzazione seo e marketing: tralasciare solo uno di questi aspetti può farvi perdere molto tempo e denaro. Proporre prodotti che nessuno cerca, oppure avere un sito difficile da utilizzare con procedure d’acquisto macchinose e complicate, non essere trovati dai clienti che cercano i vostri prodotti e rimanere invisibili… sono errori fatali per ogni business on e off-line. Per questo il mio consiglio è di affidarsi sempre, almeno in questa fase, ad un professionista del settore con una solida esperienza. Si tratta di un investimento che verrà sicuramente ripagato!