Scrivere sul web: come accontentare utenti e motori

Se hai scritto almeno una volta sul web, non puoi non conoscere il detto “utenti e motori: gioie e dolori”!

Sempre più aziende, al giorno d’oggi, credono nell’importanza di possedere un blog. I grandi marchi, le piccole imprese, i freelance: sulla maggior parte dei siti che andiamo a visitare, è presente la sezione delle news. Scrivere sul web ci da modo di aumentare la nostra brand awareness, di incrementare la visibilità dei nostri contenuti, permettendoci di crescere e di migliorare le nostre performance online. Basta dare un’occhiata su internet per rendersi conto della moltitudine di consigli disponibili per scrivere online, a livello generale.

Ma come dovrebbe essere gestito un vero e proprio blog?

Come dovrebbero essere redatti gli articoli per ottenere una buona visibilità?

Come possiamo scrivere sul web in maniera vincente?

Scopriamolo insieme nel prossimo paragrafo!

Come scrivere sul web degli articoli di blog

Partiamo col dire che per scrivere sul web, non possiamo concentrarci solo sul web. Quando realizziamo degli articoli, stiamo scrivendo sia per il motore di ricerca che per l’utente che ci leggerà. Soprattutto per l’utente che ci leggerà! Se è vero che per farci trovare più facilmente dai lettori ci sono alcune tecniche da non sottovalutare, è altrettanto vero che non possiamo permetterci di scrivere come macchine e per delle macchine.

Utenti e motori di ricerca: due destinatari parecchio diversi tra loro, che dobbiamo imparare a soddisfare in ugual modo. Partiamo dal più esigente e più tecnico!

Scrivere sul web per il motore di ricerca

scrivere-sul-web-motore-ricerca-gsite

Quando creiamo un articolo del blog ottimizzato lato SEO, significa che stiamo adottando dei particolari accorgimenti che ci permettono di essere trovati da Google e di essere indicizzati, in base alla concorrenza e alle indicazioni che abbiamo inserito nel contenuto. Nello specifico, per scrivere sul web e far sì che il motore di ricerca ci scovi e ci porti in alto, è importante:

  • Scegliere un argomento piuttosto interessante: scrivere sul web parlando di argomenti che già in molti hanno trattato, potrebbe metterci a confronto con una concorrenza troppo elevata.
  • Selezionare una keyword con un moderato volume di ricerca: anche in questo caso, sarebbe poco produttivo scegliere parole chiave con un elevatissimo volume di ricerca, per via dell’alto numero di competitor.
  • Utilizzare questa keyword nel contenuto: ripetere, in maniera sensata e non robotica, la keyword selezionata, utilizzando anche parole chiave simili alla principale.
  • Ripetere la keyword all’interno di h1-h2-h3: è importante utilizzare i titoli ed i sottotitoli, perché ci permettono di alleggerire il contenuto e di menzionare la parola chiave al loro interno.
  • Inserire la parola chiave nei meta tag (title, description), nell’URL e nel tag ALT delle immagini
  • Inserire almeno 2-3 immagini, a seconda della lunghezza del contenuto: scrivere per il web significa anche comunicare tramite foto, infografiche, video e contenuti interattivi.
  • Aggiungere link rilevanti all’interno dell’articolo, sia esterni che interni: arricchire il proprio contenuto con argomenti correlati, permette al motore di ricerca di classificare meglio il nostro articolo. È consigliato aggiungere sia link esterni, che mandano l’utente verso altri siti web, che link interni, ad esempio verso altri articoli di blog che abbiamo redatto.

Scrivere per il web: un occhio di riguardo per il lettore

scrivere-sul-web-lettore-gsite

Dopo aver letto le regole di base per il motore di ricerca, dobbiamo capire come scrivere per il web tenendo conto del nostro lettore. I passaggi piuttosto tecnici che abbiamo menzionato nell’elenco precedente, non devono farci dimenticare che gli utenti sono la parte fondamentale del nostro articolo. I motori di ricerca, infatti, prendono molto in considerazione il tempo che le persone passano sul contenuto che abbiamo creato. Maggiore è il tempo che passano sul nostro blog, maggiore sarà l’indice positivo che riceveremo. Come possiamo scrivere per il web in maniera tale da catturare l’attenzione del nostro lettore?

  • Sviluppare un argomento in maniera approfondita. Vista la moltitudine di persone che scrivono sul web, la possibilità di trovare un contenuto simile al nostro è davvero alta. Di conseguenza, è consigliato approfondire il nostro argomento, aggiungere dettagli che negli altri articoli non sono presenti, offrire qualcosa in più al lettore.
  • Scrivere un’introduzione interessante. Il titolo e le prime righe sono i due step primari che i nostri lettori affrontano. Se vengono colpiti, proseguiranno con la lettura del nostro contenuto, altrimenti… possiamo dir loro addio.
  • Alleggerire il contenuto. Suddividere il contenuto in paragrafi, permette al lettore di saltare eventuali sezioni poco interessanti e di concentrarsi sull’argomento che più gli interessa. Il tempo è denaro, anche per chi si concede qualche minuto di lettura!
  • Utilizzare un linguaggio fluente e scorrevole. Non c’è niente di peggio che scrivere sul web un articolo contorto, difficile, pesante. È meglio rileggere più volte il proprio articolo, assicurarsi che sia leggibile, privo di errori grammaticali e piacevole alla vista.

 

Come hai potuto notare, i consigli per scrivere sul web per accontentare utenti e motori, non sono sicuramente pochi. Siamo sicuri che con queste due checklist sarai un po’ meno solo e la strada per la vetta di Google, sarà un po’ più vicina! Per approfondire l’argomento della scrittura per il web, ti consigliamo questo piccolo riassunto del workshop sul business writing di Luisa Carrada!