SOCIAL MARKETING: QUAL E’ IL SOCIAL GIUSTO PER IL TUO BUSINESS?

I social network hanno rivoluzionato la vita di ognuno di noi e con i quasi 2 miliardi di utenti attivi mensilmente sono diventati un valido mezzo a disposizione delle aziende per promuovere il proprio business online.
Il social media marketing è un strategia di internet marketing che si occupa della promozione del brand attraverso le diverse piattaforme, che permettono alle aziende di avere un’interazione diretta con i possibili clienti.
Mantenere una web reputation positiva è pertanto fondamentale: le notizie nel mondo online si diffondono molto più velocemente e tanto più sarà favorevole il giudizio degli utenti che già ci conoscono, tanto più aumenterà la possibilità che altre persone decidano di provare i prodotti/servizi che offriamo.

Avere un contatto immediato con gli user porta a condividere con essi un’esperienza del tutto sincera. Non bisogna però dimenticare, in questo caso, che per la nostra azienda rappresenta una strategia di marketing e che non basta aprire un profilo, ma è opportuno pianificare le nostre mosse, cercando ad ogni modo di non perdere la spontaneit che contraddistingue appunto questo mezzo di comunicazione.
Per avere una campagna efficace di social media marketing è quindi importante fissare degli obiettivi da raggiungere e verificare di tanto in tanto i risultati: attraverso il feedback istantaneo degli utenti è possibile avere sempre un’idea di massima sull’andamento, ma ci sono strumenti come Google Analytics che ci permettono di avere un punto di vista più oggettivo e scientifico.

Quanto detto fino a questo momento è tutto corretto, ma il primo passo da fare quando si intende dare il via ad un’operazione di social media marketing è la scelta della piattaforma più adatta al nostro business. Il mondo del web offre alle aziende una grande quantità tra cui poter scegliere ed ognuna di esse ha delle peculiarità che la contraddistinguono. Vediamo quali sono le caratteristiche dei principali social network che possiamo sfruttare al meglio.

FACEBOOK

Con un miliardo e mezzo di utenti attivi ogni mese, possiamo considerarlo come il social network per antonomasia. Avere una pagina Facebook per le aziende è diventato quasi un must have: la sua versatilità permette al brand di poter pubblicare immagini, video, link ad articoli esterni al social e post testuali, permette inoltre di creare eventi (ma anche contest) a cui poter invitare tutti follower o solo alcuni.

Non mancano ulteriori pacchetti a pagamento per diffondere i contenuti a un pubblico più vasto rispetto a quello già follower. Una vera e propria risorsa per chi ha un’attività professionale!

INSTAGRAM & PINTEREST

Con rispettivamente 400 e 100 milioni di utenti, sono particolarmente adatti per i business che hanno il proprio punto di forza nell’aspetto visivo. Se avete quindi un’azienda che produce occhiali, abiti o mobili (per citare solo alcune categorie), questi fanno al caso vostro.

Il loro focus sulle fotografie permette, attraverso l’utilizzo di hashtag e cartelle tematiche, di organizzare i nostri scatti in album, creando così dei veri e propri trend che i nostri possibili clienti possono condividere a loro volta sui propri profili social.

TWITTER

Il social che è stato scelto da 320 milioni di utenti, si contraddistingue per l’immediatezza della comunicazione: ogni “cinguettio” ha la lunghezza massima di 140 caratteri (anche se, al momento, si sta valutando di eliminare questo limite).

Permette anche la condivisione di qualche scatto ed è caratterizzato dal follow unidirezionale: non si stringono amicizie, ma ogni utente può decidere chi seguire. Anche qui esistono soluzioni a pagamento per diffondere al massimo i tweet.

GOOGLE+

La piattaforma spesso sottovalutata della grande G, ha in realtà una grande partecipazione a livello mondiale (300 milioni di user). Nato per la condivisione dei contenuti, permette di organizzare delle community suddivise in diverse categorie. Grazie agli hanghout, inoltre, consente di creare videoconferenze ed eventi per presentare il proprio prodotto/servizio.

Potrebbe infine risultare vantaggioso aprire un canale YouTube se ai nostri clienti potessero servire dei tutorial: per facilitarli nel montaggio di un mobile, ad esempio.

La giungla dei social network è davvero intricata e questi non sono che alcuni veloci tips per destreggiarsi al suo interno: ciò che conta è essere sempre pronti a rispondere agli input che vengono dai nostri follower, prestare loro attenzione e creare strategie “virtuali” anche sulla lunga e media distanza. Un ultimo suggerimento è di ricordarsi, qualsiasi social si scelga, di inserire nella propria presentazione un link al sito web della nostra attività, per facilitare la navigazione agli utenti che desiderassero documentarsi di più sul nostro business.

Arianna Previdi è Social Media Manager di Stampaprint S.r.l., azienda leader in Italia nel settore della stampa online. Dopo una carriera nel print marketing, Arianna ha studiato le dinamiche del search engine marketing per approfondire le molteplici opportunità di un loro utilizzo congiunto.